sabato 23 giugno 2012

Tutti malati tranne me

Medicine BuddhaIn qesto periodo sembra che io sia l'unica persona sana di famiglia. In teoria si dovrebbe esere felici di questo, ma in relatà la cosa inizia a darmi fastidio. Non fraintendetemi, non mi voglio ammalare, ma non ne posso più persone che mi circondano che non fanno che lamentarsi di questo e di quello. E la cosa non è limitata a coloro che vivono sotto il mio stesso tetto, ma un poco a tutta la parentela.



Non ne posso più degli acciacchi di mia madra e di lei che ogni 3x2 se ne va in giro con aria debosciata e chiede a tutti di aggravare la situazione quando ci chiedono di lei. Che poi mia madre è una di quelle che si vanta di essere una che non si lamenta mai, peccato che negli ultimi anni stia cambiando.
Poi c'è mia sorella che è nel periodo "capitano tutte a me" ed inizio ad odiare i suoi attacchi isterici, il suo catastrofismo, il suo vittimismo, ... Non sopporto più i suoi mal di testa che non si cura. E' vero soffre di mal di testa, ma i suoi non sono di quelli debilitanti e se poi lei non prende nemmeno un mezzo antidolorifico (e tutti i dottori non fanno che dirle di prendere un antidolorifico al primo sintomo per evitare che il dolore diventi troppo forte) è logico che non le passa.
Forse l'unico malato che non si lamenta più di tanto è mio padre.

Che poi non ti può scappare nemmeno detto "pensavo peggio" che tutti non fanno altro che ribadire tutti i punti salienti di analisi, radiografie, ...