venerdì 14 marzo 2014

Non voglio festeggiare

Ammettiamolo, non sono e non sono mai stata una di quelle persone che vuole festeggiare i compleanni. Il giorno del mio compleanno mi ha sempre messo tristezza, ed ogni anno che passa è sempre peggio e vorrei tanto che tutti si scordassero di farmi gli auguri. Sarà che ogni anno mi rendo sempre più conto del fallimento totale della mia vita.
Adesso ci risiamo, siamo in prossimità del compleanno e ci sono pure le aggravanti!!
Mia madre infatti vorrebbe organizzare una festicciola con alcuni parnti, niente di che, ma potrebbe essere una occasione gioisa per ritrovarsi in un periodo dove tutti abbiamo i nostri casini a cui pensare. Invece so già, anche se non lo dovrei sapere, che hanno gentilmente rifiutato l'invito con scuse che ai miei non sono piaciute per niente.
Io dovrei organizzare la cena, ma non mi va. Io vorrei organizzarla la settimana dopo il mio compleanno per il semplice motivo che nella mia settimana finiscono gli anni non sono quanti altri e quindi c'è la possibilità che il numero di astenuti alla festa sia prossimo al 100%. Non è che sono così impopolare, ma mi rendo conto che il compleanno di un figlio o di un nipote è decisamente più importante del mio, soprattutto quando figli e/o nipoti non stanno passando un bel periodo. Perché non posso organizzare la settimana successiva? Perché so, anche se non dovrei sapere (non è che origlio, sono gli altri che parlano a voce alta quando io sono semplicemente nella stanza accanto) che mia sorella non ci sarà, e vorrebbe esserci, ma non può rimandare lei perché poi non saprebbe più come riorganizzare gli incontri con il suo ragazzo, ...

Se si fa passo a me farebbe anche piacere però per come procedono le cose mi sembra di essere l'ultima ruota del carro. In teoria dorebbero essere gli altri ad organizzarsi per il mio compleanno e non il contrario. Non posso nemmeno far vedere che la cosa un poco mi rompe, perché so già che questo metterebbe benzina sul fuoco per polemiche varie e non ne posso più di gente che si lamenta attorno a me.

Quindi cosa posso dire ... tanti auguri a me