venerdì 17 agosto 2012

Gli ultimi saranno i primi

futuro Ci sono delle persone che da giovani sono piene di promesse, ragazzi studiosi e pieni di interessi, li vedi e te li immagini da grandi che occupano posizioni importanti. Poi ci sono i poco di buno, quelli che è un miracolo se imparano a leggere e far di conto, quelli che già te li vedi in comunità o dietro le sbarre. Naturalmente in mezzo c'è tutta la maggioranza dei ragazzi normali, quelli più o meno bravi, quelli più o meno pieni di interessi, più o meno noiosi.

Io da piccola appartenevo alla prima categoria, quella dei futuri vincenti, non ero certo al vertice, forse ero in essa per pochi punti, ma fatto sta che ero una giovane promessa. Poi cosa è successo? Niente, la vita l'universo e tutto il resto mi hanno fatto precipitare non dico nella categoria della feccia dell'umanità, ma poco ci manca. Da persona con lavoro di successo sono una pesona senza lavoro e senza prospettive per un lavoro decente, da ragazza piena di amici sono che gli altri conoscono e poi evitano ....
Devo ammettere che tutto questo non mi darebbe più di tanto fastidio se la vita non si divertisse a girare il coltello nella piaga ripresentandomi gli ex fannulloni come persone di successo. Gente che a scuola non sapeva coniugare un verbo adesso gira per il mondo per ditte più o meno importanti, ragazzi che facevano fatica a fare "2+2" hanno aperto una ditta in proprio di successo ... quando sento di queste cose mi viene proprio da mandare a fanculo la vita. Non mi pare da giovane di essere stata una con la puzza sotto il naso, una di quelle che facevano sempre notare che era la più brava. Certo ti stupisci quando una cosa che per te è naturale come respirare per gli altri è difficilissima, ma non ricordo di aver preso in giro qualcuno per uno sbaglio. Non capisco allora il perché di qusta vendetta della vita nei miei confronti.

Comunque io in questa vita prendo seriemanete appunti su quello che mi piace e quello che non mi piace di me, delle cose su cui devo fare attenzione, mi segno mentalmente tutto quello che potrebbe tornarmi utile per la prossima vita, perché detto tra noi trovo una gran fregatura la visione Cristina di una sola vita. Io non mi posso lamentare, ad eccezione dei miei difetti caratteriali e dei genitori che mi ritrovo vivo nella bambagia. I mie sono quel che sono, ma non ho mai subito nessun tipo di violenza fisica ... anche se avrei dei dubbi su alcune psicologiche di minor livello, vivo in una nazione governata da politici del cazzo, ma dove comunque ho la mia libertà e la mia dignità. Pensate a tutte le povere donne nate in paesi dove non possono nemmeno andare in bagno se non c'è un uomo che le da il permesso, pensate a tutti i bambini nati in paesi poveri che non hanno niente da mangiare, ... non trovo giusto che per queste persone la loro unica vita debba essere una vita di merda. Quindi io mi accodo a loro e pretendo una nuova possibilità, sperando di ricordarmi tutti i miei appunti e fare decisamente meglio di adesso.

Visto i miei tanti sbagli in questa vita mi domando se sono un'anima nuova, uno spirito incarnatosi per la prima volta, se non per la prima per la seconda o la terza, quindi con ancora poca esperienza di quello che si deve sapere per stare al mondo e per meritarsi l'elevazione definitiva