lunedì 17 gennaio 2011

Francamente non capisco la giustizia divina

Ieri al telegiornale hanno annunciato l'ennessima strage a causa di un guidatore con tasso alcolico alto e tanta tanta imbecillità. Ora come ora non mi viene altro termine per indicare il grave grado di stupidità di due giovani che in un tratto di strada urbano scorrazzano alla modica velocità di 120Km/h.
Posso anche giustificare il tasso alcolico, non ricordo di quanto superva il limite il ragazzo, ma posso andargli incontro pensando che abbia bevuto la sua birra e dato un sorso a quella della ragazza, sorso che ha fatto superare il limite, ma sulla velocità non trovo giustificazioni. Non stava andando a 60 invece che a 50, stava andando a velocità smodatamente alta in centro urbano.

Quello che non capisco è perché tutte le volte il guidatore esce di macchina con le sue gambe, mentre gli altri finiscono tutti sotto terra. Mi dispiace per i ragazzi che vivranno per il resto della loro vita con un terribile peso, o per lo meno spero che vivano con questo peso perché altrimenti vorrebbe dire che non hanno imparato niente! Spero che i due giovani decidano di non bere più alcolici in vita loro e che limitino al massimo l'uso della macchina. Però devo dire che il ragazzo è recidivo, perché poco tempo prima gli avevano già sospeso al patente perché aveva causato un altro grave incidente Ma dove cazzo era la sua famiglia? Ma che si rende una macchina potente ad un ragazzo che chiaramente non la sa gestire? Io metterei in galera sia il ragazzo che i suoi parenti, perché se tuo figlio ha già causato gravi incidenti con la macchina non dico che gli compri l'abbomanto ai mezzi publlici, ma gli dai una utilitaria, una macchina che come tutte le automobili è capace di fare vittime, ma che almeno non ti permette di andare addosso ad un'altra alla smodata velocità di 120Km/h. Provate a fare i coglioni con la 600 ....

Per il povero signore che si è visto portare via tutta la famiglia, e forse pure la capacità di muoversi ... fossi un dottore non credo che in queste situazioni mi affannerei più di tanto a salvare questa vita. Peronalmente vorrei non svegliarmi dall'anestesia. Che senso ha continuare a vivere quando ti hanno portato via gli affetti più cari? Che senso ha quando ti hanno portato via anche la tua indipendenza fisica ... personalmente credo che andrei in profondissima depressione.