domenica 27 giugno 2010

la disgrazia degli astemi


Non sono veramente una persona astemia, ma tra quello che non mi piace e quello che mi fa male faccio prima a non bere. Sono anni ormai che non tocco bevande alcoliche, mi piacerebbe tanto avere una delle medagliette degli Alcolisti Anonimi solo per battuta. Il problema dell'estere astemi è che devi prepararti a subire giorno dopo giorno sempre lo stesse battute. Quando usciamo e tutti prendono una birra o un Negroni io prendo il thé o una qualsiasi altra bibita e tutte le volte le persone, che comunque mi conoscono e sanno, mi guardano come se fossi un alieno. Io posso capire che il barman possa stupirsi, entri in un pub irlandese per bere una Sprite ... dal suo punto di vista non è normale, ma per quelli che escono con me non dovrebbero più esserci sorprese, dovrebbe essere una cosa acquisita, metabolizzata, un qualcosa a cui non fare  più caso. Invece no, tutte le volte gli stessi sguardi, le stresse risatine, le stesse battutine idiote ...